10 modi per velocizzare un sito WordPress creato con Elementor

Più di 10 modi per velocizzare un sito web WordPress creato con Elementor

Creare un sito web con WordPress e il page builder Elementor può rendere più lento il caricamento delle sue pagine, se vuoi velocizzarlo leggi questo articolo.

È un dato di fatto, Elementor carica molto più codice rispetto a WordPress per impostazione predefinita, e il codice eseguito richiede più tempo alle pagine del sito per caricarsi completamente.

OLTRE 10 MODI E TRUCCHI PER

Velocizzare il tuo sito web WordPress creato con Elementor

Con i continui cambiamenti degli algoritmi di Google, offrire agli utenti un sito che sia in linea con le sue regole è sempre più complicato.

Se poi per comodità hai iniziato a utilizzare un page builder come Elementor hai certamente appesantito le tue pagine.

Questo plugin infatti, pur essendo uno dei migliori costruttori per WordPress in circolazione, può creare problemi di velocità nel caricamento del sito.

Velocizzare WordPress con Elementor

In questo articolo ti spiegherò quindi alcuni sistemi da adottare per continuare a usare questo ottimo strumento di web design, permettendo ai tuoi utenti di avere una navigazione fluida nel sito.

Vedrai perciò le principali tecniche e 10 modi utili per caricare velocemente il tuo sito WordPress creato con Elementor, sia con la versione pro che quella gratuita.

Iniziamo subito.

Usa un hosting di qualità, scegli un TOP provider

L'importanza del piano hosting nella velocità del sito.

Lo dico sempre, il provider e il piano hosting scelti sono fondamentali per creare un ottimo sito web, a prescindere dal sistema che utilizzi.

Con WordPress poi è ancora più importante scegliere con cura “la casa” dove mettere residenza. Il motivo lo conosciamo tutti, si tratta di una struttura molto duttile ma che al tempo stesso può creare problemi se non riceve le giuste attenzioni.

Riguardo la scelta del provider puoi leggere un articolo che viene in tuo aiuto per scegliere il miglior hosting per il tuo sito web. Clicca il link.

Tieni quindi presente che ogni azione e consiglio che leggerai qui e che metteremo in atto, se non supportate da un piano hosting di qualità risulterà praticamente inutile.

Per questo preoccupati da subito di acquistare un piano all’altezza della situazione o di sostituirlo.

Le caratteristiche principali che deve avere il tuo hosting

Ecco alcune caratteristiche fondamentali che dovrà essere in grado di fornirti il tuo provider:

  • hardware nuovo e ottimizzato
  • dischi del server SSD veloci
  • sistema di cache per Nginx e Apache
  • possibilià di impostare le carattaristiche del PHP di funzionamento
  • ottimizzazione nativa per WordPress
  • supporto 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, specializzato in WordPress.

Se hai già tutto questo sei a buon punto per velocizzare il tuo sito WordPress creato con Elementor, segui perciò i prossimi consigli.

Per velocizzare il tuo sito web WordPress

Usa le ultime versioni di PHP e MySQL, e massima memoria per WordPress.

Se i primi due consigli sono intuitivi forse il terzo lo è un po’ meno, cerco comunque di spiegarti il tutto.

In primo luogo PHP è il linguaggio che gestisce il tuo sito WordPress (e ogni altro CMS), perciò è fondamentale utilizzare sempre l’ultima versione stabile disponibile: al momento in cui scrivo è la 7.4.

Questa scelta puoi farla accedendo al pannello del tuo hosting fornito dal provider, probabilmente si tratta di un cPanel.

É importante farlo perché ogni nuova versione del linguaggio PHP aumenta considerevolmente la velocità di esecuzione del codice WordPress, quindi se usi un builder come Elementor diventa una scelta fondamentale.

Come seconda caratteristica assicurati di disporre di una versione dei database MySQL NON inferiore alla 5.6. Puoi vederlo in fase di pre acquisto dello spazio hosting, di solito è sempre dichiarato dai provider.

Infine imposta la memoria dedicata a WordPress. La quantità consigliata è di 64 Mb, portarla a 256 Mb è però un’ottima idea per accelerare la velocità di lettura dei file.

Come si modifica la memoria dedicata a WordPress?

Puoi farlo in due modi:

  1. ancora una volta dal pannello del tuo hosting, cercando tra le impostazioni PHP.
    • Trova la voce MEMORY_LIMIT e modifica la sua quantità.
  2. Modifica il file WordPress config.php aggiungendo se non presente, la seguente riga di codice:
    define ( ‘WP_MEMORY_LIMIT’ , ‘256M’ );
    oppure cambiando la quantità dei MB se la riga è già presente.

Grazie a queste operazioni iniziarai a vedere dei miglioramenti nella velocità del sito WordPress, soprattutto quando stai creando qualcosa con Elementor, quindi nel tuo back-end.

SitiWeb-WP è un’agenzia web specializzata nella realizzazione di siti WordPress e ti supporta anche nelle altre attività ad esso collegate.

Per saperne di più

Per velocizzare un sito web WordPress che usa Elementor

Installa un tema grafico (template) appropriato.

Ti starai chiedendo cosa significa usare un tema appropriato, è presto detto.

Premesso che ormai molti temi gratuiti e a pagamento sono realizzati appositamente per funzionare al meglio in presenza di Elementor, alcuni di questi lo sono meglio di altri.

Elementor stessa ha realizzato un tema gratuito, perfetto per essere abbinato al proprio plugin di web design. Si tratta di Hello e puoi scaricarlo cliccando sul link.

Detto questo ti sarà utile capire anche come scegliere un tema diverso e quali caratteristiche di velocità deve avere. Quelle che seguono ad esempio, sono indispensabili:

  • leggerezza del codice (meno byte da caricare significa più velocità nell’esecuzione),
  • numero limitato di query (richieste) al tuo database,
  • un buon numero di opzioni di personalizzazione.

Oltre al tema Hello segnalato sopra, Elementor consiglia i seguenti temi WordPress free (clicca sul nome per scaricarli):

Scegli quindi quello che ti sembra più indicato per il tuo sito oppure cercane uno con le caratteristiche che ti ho suggerito, questo è un altro passo in avanti per velocizzare il tuo sito WordPress realizzato con il builder Elementor.

Ottimizza immagini e video per una maggiore velocità

Immagini e video pesanti rendono difficile il caricamento e rapido l'abbandono.

Tra i contenuti che migliorano ogni sito, le immagini e i video sono sicuramente quelli che forniscono il risultato migliore, questo perché coinvolgono e quindi trattengono i visitatori più a lungo nelle pagine web.

A patto però che siano visualizzabili in tempi decenti.

Come sai è facile spazientire il pubblico e se la velocità di caricamento è elevata l’abbandono del sito è una (brutta e spiacevole) conseguenza.

Elementor fornisce più modi per inserire in modo creativo sia le immagini che i video, ma oltre a questo non riesce ad andare. Per questo sarà necessario installare un plugin per l’ottimizzazione di immagini e video.

Ne esistono parecchi e tutti funzionano in modo egregio, alcuni poi sono proprio imbattibili per quantità di funzioni.

Purtroppo spesso si riesce ad ottenere il massimo dell’ottimizzazione solo acquistando le versioni commerciali.

POTREBBE INTERESSARTI

In un precedente articolo ho trattato l’ottimizzazione dei siti WordPress, qui puoi trovare recensiti alcuni plugin gratuiti che ti aiuteranno a velocizzare i tempi di caricamento di immagini e video.

L’articolo è: ottimizzare e posizionare un sito WordPress con i plugin.

Ottimizzazione siti web wordpress

Tra i servizi forniti da SitiWeb-WP puoi usufruire anche di quelli di
ottimizzazione SEO del tuo sito.


Se desideri essere visibile e cliccato su Google, contattaci!

Ancora sulla velocità di caricamento delle immagini

Attualmente il formato delle immagini che permette di velocizzare meglio un sito WordPress creato insieme ad Elementor è il WebP.

Si tratta di un nuovo tipo di compressione che consente una maggiore riduzione della grandezza del file, senza per altro perdere in risoluzione dell’immagine.

Molti dei plugin WordPress per l’ottimizzazione delle immagini permettono di utilizzare proprio questo nuovo formato.

Riduci al minimo l'uso di script esterni e plugin

La velocità di un sito WordPress diminuisce se ha molte risorse esterne.

Come sai un sito WordPress base con un’installazione pulita fornisce ben poco a chi vuole creare un sito che sia degno di tale nome.

Per realizzare un progetto realmente efficace, moderno, sicuro e interattivo, dovrai per forza affidarti ai plugin, croce e delizia di ogni sviluppatore WordPress.

Per quanto sia vero che la maggioranza di loro sia ben progettata, è anche una realtà che per eseguire certe operazioni dovranno fare delle chiamate esterne a degli script.

É il caso dei plugin che permettono di condividere articoli e pagine sui social network, così come quelli che visualizzano le mappe di Google o quelli di verifica e analisi del sito (Google Analytics per citarne uno).

Cosa fare in questi casi? Purtroppo se vuoi avere questi servizi installati e magari altri, velocizzare il tuo sito WordPress sarà ancora più complicato.

Per fortuna esiste un sistema per ritardare il caricamento degli script (generalmente si tratta di file Javascript), usando ancora una volta un plugin.

Potrà sembrare un controsenso (e forse lo è), ma le cose con WordPress vanno così.

Nell’articolo indicato sopra trovi indicazioni anche per questi plugin, dai un’occhiata e scegli quello che sembra più adatto al tuo sito.

Un altro modo può essere quello di utilizzare dei DNS esterni di precaricamento, un plugin che funziona molto bene al riguardo è WP Rocket, provalo.

Caratteri, font e icone, usate da WordPress ed Elementor

Riduci il più possibile il loro uso per velocizzare il sito.

Google ha creato una infinità di font e caratteri molto belli utilizzabili dagli sviluppatori nei siti e nelle applicazioni web in modo totalmente gratuito. É possibile usarli semplicemente collegandoli al proprio sito come risorsa esterna.

Pensare quindi di realizzare una web app o un sito Internet senza di loro e con i font standard, oltre che una scelta poco furba diventa limitativa per l’aspetto grafico.

In altre parole si rischia di creare un prodotto dall’aspetto antico e disperdere quindi ogni sforzo fatto nella creazione del design.

Il problema è che sia Elementor che gli stessi temi di WordPress installano di default questi font, chiamandoli e inserendoli a loro volta.

Questo non aiuta sicuramente a velocizzare il sito per cui è necessario intervenire per diminuire il consumo delle risorse.

Come spesso accade abbiamo soluzioni già pronte, oppure interventi da fare direttamente sul codice, e le soluzioni pronte sono sempre i plugin di WordPress.

Come velocizzare il caricamento dei FONT di Google

L’intervento che velocizzerà in questo caso il caricamento dei font di Google (e quindi il sito Elementor WordPress), è quello di posticipare il più possibile il loro inserimento nelle pagine web.

Un plugin che fà questo è Autoptimize, ed è citato anche lui nell’articolo di cui ti parlavo prima. Usarlo è il modo più rapido e sicuro per raggiungere l’obiettivo.

Siccome stiamo parlando di siti WordPress creati con l’ausilio di Elementor, vediamo come modificare il codice per evitare che anche il page builder chiami i font di Google. Questa operazione serve quando ci sono chiamate ridondanti e quindi superflue.

Cerca innanzitutto all’interno del tuo spazio web il file functions.php del tema attivo, quindi aggiungi la riga seguente:

add_filter ('elementor / frontend / print_google_fonts', '__return_false');

In questo modo disabiliti il caricamento dei font da parte di Elementor.

Velocizza il sito web disabilitando le ICONE di Elementor

Come avrai capito per velocizzare un sito WordPress che usa Elementor o un altro page builder c’è molto lavoro da fare.

I 10 e più modi che stai vedendo oggi sono solo una parte, anche se, applicare già tutti questi ti permetterà di raggiungere un ottimo livello di velocità del sito.

Parliamo quindi ora delle icone, che così come ogni altro elemento grafico influiscono negativamente sul caricamento delle pagine web.

Volendo NON usare perciò le icone di cui fa uso il nostro caro page builder, anche in questo caso dovremo fare una modifica al file functions.php.

NOTA: se non hai dimistichezza con il codice e il linguaggio PHP, non è consigliato intervenire. In alcuni casi infatti modifiche sbagliate possono rendere inutilizzabile il sito, procedi quindi con cautela!

Se invece ti senti sicuro (fai comunque sempre una copia del file), procedi aggiungendo le seguenti righe di codice:

add_action ('elementor / frontend / after_register_styles', function () {foreach (['solid', 'regular', 'brands'] as $ style) {wp_deregister_style ('elementor-icons-fa-'. $ style);}}, twenty);

In questo modo disabiliti le icone di Font Awesome.

Con la riga di codice:

add_action ('wp_enqueue_scripts', 'remove_default_stylesheet', 20);
function remove_default_stylesheet () {
wp_deregister_style ('elementor-icons');
}

disabiliti invece le icone precaricate della famiglia Eicons.

SitiWeb-WP si occupa di restyling dei siti WordPress, se vuoi cambiare il tema grafico del tuo sito, consultaci.

Interveniamo sia per la parte grafica che sulla struttura del sito, in questo modo lo rendiamo piacevole agli utenti e ne guadagna il ranking nei motori di ricerca.

Riduci il codice del sito ed elimina quello che non serve

Aumenta la velocità ottimizzando i tempi e il codice.

La visualizzazione completa delle pagine web presuppone un loro scorrimento dall’alto verso il basso, è una cosa abbastanza ovvia.

A meno che la pagina abbia pochissimo contenuto, questo sarà visualizzato man mano che scendi verso il basso..

Per questo caricare subito nel browser le risorse che vedrai solo in fondo è un lavoro inutile e dispendioso, e non ti aiuta ad avere pagine veloci.

Come sai Elementor e WordPress funzionano grazie a linguaggi come CSS, JAVASCRIPT e (incredibile!) HTML. PHP è in effetti un interprete di HTML, infatti se guardi il codice di qualsiasi pagina WordPress dal browser, leggerai proprio del codice HTML.

Con questo cosa sto dicendo? In primo luogo che è possibile caricare in modo asincrono o differenziato i file CSS e JAVASCRIPT, ma non solo.

Puoi eliminare infatti tutti quei caratteri inutili all’esecuzione della pagina come i commenti e gli spazi, tipici dell’HTML.

Quando PHP legge e interpreta i comandi è infatti obbligato a farlo dall’inizio alla fine, commenti e spazi inclusi. Questo rallenta inevitabilmente l’esecuzione e la visualizzazione della pagina.

Per questo tipo di ottimizzazione risolviamo ancora una volta grazie ad alcuni plugin (come vedi sono fondamentali nei siti WordPress).

Uno di questi è il già citato Autoptimize, se lo hai installato ti sarà sufficiente andare nelle impostazioni e settare adeguatamente le opzioni del caso.

Velocizza le pagine e riduci i tempi grazie alla cache

Offri agli utenti delle pagine statiche finché non le modifichi.

Sai perché la maggior parte dei siti web di una volta a parità di quantità di contenuti erano più veloci rispetto a quelli attuali? Perché usavano file statici, tipicamente HTML.

Se esistessero ancora in Italia delle connessioni più lente dell’ADSL (se hai un’età intorno ai 40 anni ricorderai i modem a 56KB), l’uso dei CMS a parer mio sarebbe meno diffuso di quanto non sia ora.

Il linguaggio PHP, i CMS e molto altro, hanno in effetti rivoluzionato il modo di fare siti web, grazie anche a nuove tecnologie hardware che hanno permesso un accesso rapido a informazioni digitali molto ricche di contenuti.

Chi come me ha provato a visualizzare filmati usando i modem a 14,4 KB capisce bene cosa intendo.

Poter fornire all’utente file statici HTML permette di velocizzare notevolmente un sito, a maggior ragione se è realizzato con Elementor e WordPress.

Ma un sito creato con un CMS non ha al suo interno dei file statici (anche se molti contenuti non vengono mai modificati), bisogna quindi permettere al sistema di offrire al browser e agli utenti dei file ‘congelati’ in HTML.

Come al solito facciamo ricorso a un plugin dedicato, al riguardo trovi i miei consigli sulla sua scelta sempre nell’articolo che ho già citato in precedenza.

In questo modo, grazie anche ad un ulteriore plugin per la memorizzazione della cache del browser, finchè tu modifichi i contenuti o l’utente non cancella la cronologia del suo browser, verrà caricata una pagina statica in tempi rapidissimi.

Il plugin per la cache del browser da installare è Leverage Browser Caching, semplicissimo da usare e senza bisogno d’impostazioni da parte tua.

Usa una rete di distribuzione CDN

Velocizzare un sito web WordPress con Elementor grazie ad una rete CDN.

Un altro modo per velocizzare i tempi di caricamento di un sito con Elementor e WordPress è quello di servire agli utenti i file statici attraverso una rete globale.

Potrebbe sembrarti una contraddizione se pensi a quanto ti ho detto prima riguardo le risorse esterne, invece non lo è.

In primo luogo perché si tratta in questo caso di file statici, secondariamente perché le reti CDN sono ospitate SEMPRE su server velocissimi.

Avrai sentito parlare di Cloudflare, suppongo. Si tratta di un servizio (anche) gratuito, che ti permette un accesso alla loro CDN.

I vantaggi maggiori si hanno se il sito ha un traffico internazionale, infatti lo scopo principale del servizio (che ha server sparsi in tutto il mondo), è di mostrare i file statici dal server più vicino all’utente che sta visitando la pagina.

Per utilizzare questo servizio collegati alla pagina linkata sopra e registrati gratuitamente, poi segui le istruzioni per abilitare il sito.

NOTA: molti provider forniscono una connessione gratuita, verifica nel tuo pannello hosting cosa offre il tuo.

Elementor 3 velocizza il DOM del sito

Dalla versione 3.0 puoi settare nelle impostazioni l'ottimizzazione del DOM.

In questo caso applicare l’ottimizzazione è un’operazione banalissima.

Vai al menù del plugin Elementor e clicca sulla voce Impostazioni, quindi scegli la tab Avanzato, infine abilita l’opzione Optimized DOM Output. Fine.

Grazie a questa nuova possibilità offerta da Elementor il sito avrà un carico limitato di elementi su ogni pagina, velocizzando così la visualizzazione dei contenuti nel browser dell’utente.

Se vuoi saper qualcosa in più sul DOM e su quanto sia importante una loro buona gestione, puoi leggere informazioni tecniche su Wikipedia.

Rendi veloce il database del tuo sito WordPress

Manutenzione, pulizia tabelle, eliminazione dati obsoleti etc.

Il database di ogni sito è un componente particolarmente delicato, se poi il sito è stato creato con WordPress in abbinamento ad un page builder come Elementor, lo è ancora di più.

Mantenerlo in buona salute significa renderlo anche più veloce, vediamo quindi come ottenere questo risultato e cosa usare.

Il plugin che ti consiglio è WP-Optimize.

É molto intuitivo ma soprattutto molto efficace per la manutenzione del database, inoltre ti permette di ottimizzare anche la cache e le immagini.

Fai però attenzione a queste due ultime opzioni, perché se hai già altri plugin che fanno la stessa cosa è meglio non abilitarle anche in WP-Optimize.

Cosa ti offre questo plugin per la pulizia del database? Ecco le caratteristiche *:

  • Rimuove tutti i dati non necessari (ad esempio, commenti cestinati / non approvati / spam, dati obsoleti) oltre a pingback, trackback e opzioni transitorie scadute.
  • Compatta / deframmenta le tabelle MySQL premendo un pulsante.
  • Fa un controllo dettagliato di quali ottimizzazioni si desidera eseguire.
  • Effettua pulizie settimanali (o meno) automatiche.
  • Conserva i dati di un determinato numero di settimane durante la pulizia.
  • Esegue ottimizzazioni senza la necessità di eseguire query manuali.
  • Attiva automaticamente un backup pre-ottimizzato tramite UpdraftPlus (se installato).
  • Mostra le statistiche del database e dei potenziali risparmi.

* dal sito ufficiale del produttore.

Se quindi inserisci nuovi contenuti con una certa continuità ricordati di usarlo almeno una volta alla settimana, e tutte le volte che decidi di eliminare o sostituire un plugin.

Velocizzare un sito WordPress che usa Elementor

Conclusioni

La velocità di un sito web è diventata un fattore di ranking sempre più rilevante per i motori di ricerca, e i motivi sono di vario tipo.

Partendo dal fatto che gli utenti di Internet e le persone in generale hanno sempre meno tempo e che quindi il tempo stesso è sempre più prezioso, capiamo perché questa considerazione è fatta anche dai motori di ricerca.

I motori come Google sono infatti coloro che analizzando le pagine web scansionano miliardi di linee di codice al giorno, alla ricerca di nuovi contenuti da offrire ai propri utenti.

Questo ha un costo e quindi anche loro tendono ad agire come le persone. Infatti dopo essere arrivati su una pagina web, se la pagina è disponibile entro un tempo ragionevole la consultano, diversamente escono alla ricerca di un’altra.

Riuscire ad avere quindi una buona velocità per le pagine del proprio sito significa maggiori attenzioni da parte dei motori di ricerca, più possibilità di essere visitati da un pubblico interessato, e maggiore permanenza degli utenti nelle pagine.

Quindi se desideri avere successo con il tuo sito preoccupati seriamente di rendelo veloce, in particolare se usi Elementor o altri plugin page builder.

Vuoi anche tu un sito web professionale e veloce?

Affidati alla nostra esperienza e competenza!

SitiWeb-WP si occupa di tutto ciò che riguarda una presenza online efficace per ogni tipo di attività.

Partiamo dalla realizzazione di un sito professionale con WordPress, quindi offriamo ulteriori servizi come  la manutenzione e l’assistenza, o la gestione del sito.

Se sei interessato ai nostri servizi contattaci, oppure chiedi un preventivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accetto la Privacy Policy