Come posizionare un sito web WordPress con 12 plugin

Come posizionare un sito web WordPress grazie a 12 plugin gratuiti

Per ottimizzare e posizionare un sito web WordPress possiamo utilizzare alcuni dei suoi plugin più famosi.

Croce e delizia di ogni sviluppatore che usa questo CMS i plugin devono essere scelti e impostati con cura, ed è ciò che oggi ti mostrerò.

In questo articolo scoprirai ben 12 plugin gratuiti tra quelli più usati per posizionare un sito web WordPress.

Come ottimizzare e posizionare un sito web WordPress

I 12 plugin che ti aiuteranno a scalare le classifiche di Google.

Uno dei motivi del grande successo di WordPress come sistema di sviluppo di siti Internet, è la possibilità di aggiungere al suo interno dei piccoli programmi, i plugin appunto.

Questi aiutano lo sviluppatore nella sua creazione e permettono di fornire al Cliente un sito web moderno ed efficace.

In questo articolo parlo di loro e di quali usare per ottimizzare e posizionare un sito web realizzato con WordPress.

Come ottimizzare e posizionare un sito wordpress
I plugin WordPress, uno dei motivi del successo del CMS.

Ottimizzare e posizionare un sito web WordPress per scalare posizioni

I plugin di WordPress sono programmi PHP che migliorano il sito.

Seguendo la filosofia del CMS e quindi quella dell’open source,  i plugin WordPress vengono sempre realizzati in due versioni: una freeware e quindi utilizzabile gratuitamente, l’altra commerciale comprensiva di tutte le caratteristiche con il pagamento di una licenza o di un fee.

La cosa interessante è che le versioni gratuite sono già sufficienti e funzionali allo scopo per cui vengono realizzati, inoltre esistono in grande quantità e praticamente per ogni esigenza: impossibile non trovare quelli che possono servirti.

I plugin di cui leggerai oggi riguardano una fase fondamentale della realizzazione di un sito WordPress, sono infatti quelli che aiutano ad ottimizzare e quindi a posizionare su Google, le sue pagine.

Dei plugin di WordPress ne parliamo nel nostro corso base

Riguardo l’ottimizzazione ne ho parlato nella lezione 6 del corso base WordPress gratuito che puoi seguire gratuitamente su questo sito. 

Nell’articolo si spiega come creare articoli indicizzati da Google, ovvero come ottenere il primo micro obiettivo nell’ottica di posizionamento di un sito web.

Per questo già in quell’articolo ho descritto l’uso di alcuni plugin WordPress tra cui YOAST SEO, uno dei più conosciuti ed efficaci. La lettura di quel post potrebbe esserti utile.

Posizionare un sito web con WordPress

Come si ottiene un buon posizionamento su Google.

Non smetterò mai di dirlo, se sei convinto che per posizionarti ed essere trovato su Google sia sufficiente pubblicare un sito su Internet, sei sulla strada sbagliata.

Se fosse così ogni sito dovrebbe essere ben posizionato nelle pagine dei motori di ricerca, giusto? Ma in base a cosa? Qual è la discriminante per la quale tu dovresti essere primo e io decimo o viceversa?

Forse perché il tuo sito è bello e il mio no? Oppure perché tu l’hai pubblicato prima di me? Certo questo può aiutare, ma chi o cosa lo decide?

Lo sappiamo bene, è Google.

Colui che verifica, controlla, valuta e poi assegna un valore alle tue pagine web. Quindi non basta essere presenti su Internet ma devi farlo in modo ottimale, per questo devi ottimizzare i tuoi contenuti.

Ottimizzare le pagine di un sito web significa però tantissime cose, vediamone subito alcune insieme.

Le fasi che portano al posizionamento del sito

Innanzitutto devi sapere che le fasi di ottimizzazione di un sito non passano solo attraverso attività di SEO onpage, cioè al miglioramento dei suoi contenuti.

Parte delle ottimizzazioni riguarda ad esempio i rapporti che riesci a creare con altri professionisti del web, persone del tuo stesso settore o ad esso vicine. Si tratta in questo caso di dedicarsi ad attività di digital PR, utili a realizzare la SEO offpage.

Purtroppo (è ironico) non esistono ancora plugin WordPress capaci di sopperire al fattore umano, cerchiamo perciò di sfruttare al meglio quelli a disposizione per la seo onpage e di conoscere le fasi di cui occuparci prima di scegliere i plugin più adeguati, quelli che ci aiuteranno a posizionarlo.

Come ottimizzare e posizionare un sito wordpress ricerca plugin
I plugin WordPress per le fasi di ottimizzazione.

Prima di scegliere i plugin devi sapere

Cosa ottimizzare nel sito web WordPress.

Per realizzare una buona ottimizzazione onpage del tuo sito WordPress dovrai lavorare su quattro aspetti:

  1. testo (la scrittura dei meta tag),
  2. immagini (il loro ‘peso’ nelle pagine),
  3. database (manutenzione e pulizia),
  4. velocità delle pagine (gestione della memoria cache).

SUGGERIMENTO DI LETTURA

In questo articolo ci occupiamo dei plugin WordPress che aiutano ad ottimizzare il sito, ma è importante sottolineare che prima di tutto è necessario creare contenuti di valore, articoli che siano utili agli utenti.

A questo proposito puoi leggere un articolo dove se ne parla diffusamente, ovvero: come creare contenuti di valore.

Qui vengono descritti i contenuti che funzionano meglio sul web e come realizzarli nel modo migliore.

I plugin WordPress per posizionare il tuo sito

OTTIMIZZAZIONE DEL TESTO

Scrivere correttamente i meta tag con i plugin di WordPress.

Ecco finalmente il primo elenco di plugin WordPress con i quali ottimizzerai le tue pagine web.

Descrizione dei plugin elencati

I primi due sono entrambi molto efficaci, potenti e aggiornati costantemente. Non si tratta di plugin propriamente indirizzati alla scrittura dei metatag, ma tra le loro caratteristiche hanno quella di fornirti i modi per scriverli al meglio.

Di come usare YOAST SEO per scrivere i metatag se ne parla ampiamente nella lezione 6 del corso base. Qui trovi informazioni per una loro corretta impostazione.

All In ONE SEO è l’equivalente di YOAST SEO e una sua alternativa, molto efficace anche lui. Per quanto riguarda l’impostazione dei metatag il produttore afferma che:

  • ottimizza automaticamente i titoli,
  • genera metatag automaticamente,
  • evita il tipico contenuto duplicato che si trova sui blog WordPress,
  • si può sovrascrivere qualsiasi titolo, impostare qualsiasi descrizione metatag e qualsiasi parola chiave META desiderata.

All Meta Tags è invece un piccolo plugin WordPress con il quale puoi inserire alcuni tag meno comuni ma non per questo meno utili, tra loro ad esempio:

  • author
  • designer
  • contact
  • copyright

ma anche:

  • description (globale, solo per la pagina home statica e solo per la pagina blog)
  • keywords (globale, solo per la pagina home statica e solo per la pagina blog)

questi ultimi due sono impostabili anche in YOAST SEO e in AIOSEO.

OTTIMIZZAZIONE DELLE IMMAGINI

I plugin di WordPress per comprimere le immagini

Di plugin per l’ottimizzazione delle immagini ne troviamo in grande quantità, il motivo è che si tratta di un tipo di contenuti estremamente efficace e d’impatto ma che influenza negativamente la velocità di caricamento delle pagine.

Siccome proprio la velocità di caricamento delle pagine fa parte delle “best pratices” care a Google, molti realizzatori di plugin WordPress hanno creato un loro programma per ottimizzarle e renderle maggiormente fruibili agli utenti.

Quelli che ti consiglio di usare sono i seguenti:

Caratteristiche dei plugin di ottimizzazione delle immagini

EWWW Image Optimizer è un plugin completo per le ottimizzazioni delle immagini e permette sia di comprimerle che di convertirle in più formati, tra i quali il formato WebP.

Ha tantissime funzioni e possibilità, ma per una trattazione dettagliata ti suggerisco di consultare la sua documentazione ufficiale.

Regenerate Thumbnails è un plugin che si occupa della rigenerazione delle miniature, l’utilità è quella di ricreare appunto le miniature quando le immagini vengono modificate.

Può sembrare poco utile in un primo momento, in realtà è invece molto efficace quando si decide di cambiare il tema o più semplicemente la dimensione delle immagini in evidenza.

Con questo plugin hai anche la possibilità di eliminare le vecchie miniature inutilizzate liberando così dello spazio sul server.

Riguardo Media File Renamer, questo plugin rinomina automaticamente i nomi dei file multimediali (quindi non soltanto le immagini), in base ai loro titoli.

Quando i file vengono rinominati, vengono aggiornati anche i suoi riferimenti (quindi post, pagine, tipi personalizzati e relativi metadati).

Come sai è fondamentale ai fini dell’ottimizzazione e del posizionamento, che anche i nomi dei fili delle immagini abbiano un senso compiuto. Un file dal nome xyz87510.jpg per esempio è pessimo, perché non aiuta a capire a cosa si riferisce l’immagine.

Google invece, che legge ma non vede (e questo non è un ossimoro), vuole comprendere ogni contenuto di una pagina pubblicata.

Agenzia Specializzata in WordPress

SitiWeb-WP è un’agenzia web specializzata in WordPress e può creare, gestire, mantenere e restaurare il tuo sito.

Chiedi un preventivo per la tua esigenza.

Realizzazione, assistenza e manutenzione, o gestione del tuo sito web.

OTTIMIZZARE IL DATABASE DEL SITO

Plugin WordPress per la manutenzione del database

Il database del sito web è quanto di più delicato tu abbia al suo interno. É  il suo archivio globale ed è colui grazie al quale il tuo sito funziona, per questo deve essere curato e tenuto il più pulito possibile.

Anche per questa operazione abbiamo alcuni plugin WordPress a disposizione, è bene usarne uno affinché ad esempio la dimensione del database non diventi troppo grande, provocando problemi di spazio o di altro tipo.

NOTA

Una delle situazioni che più spesso causa problemi al database è l’uso eccessivo di plugin. É infatti abbastanza comune trovarne installato più di uno che assolve alla stessa funzione.

Al contrario di quanto alcuni pensano, invece di migliorare le prestazioni del sito questa scelta le peggiora notevolmente.

Anche per la pulizia del database ti propongo tre plugin. Tieni presente quanto appena detto però: installane uno alla volta, provali tutti e tre ma non tenerne MAI attivo più di uno. Oltre ad essere completamente inutile potresti avere delle gravi incompatibilità.

I plugin WordPress che ti consiglio in questo caso sono:

Descrizione dei plugin per l'ottimizzazione dei database

Advanced Database Cleaner si occupa di ripulire il tuo database eliminando elementi orfani quindi senza più collegamenti interni, come vecchie revisioni, vecchie bozze, commenti spam, commenti cancellati e quelli in attesa di conferma, ottimizza il database e fa molto altro.

Optimize Database after Deleting ha funzioni simili al precedente plugin. Tra le caratteristiche evidenziate dal produttore troviamo: eliminazione delle revisioni di post, pagine e/o tipi di post personalizzati.

Eliminazione di post, pagine e commenti cestinati, cancellazione dei commenti spam, dei tag non utilizzati, dei pingbacks e dei trackbacks. Cancella inoltre la cache OEMBED e gli articoli postmeta orfani. Insomma fa un bel po’ di lavoro.

Infine WP-Optimize. E’ il plugin ufficiale per la gestione della memoria cache realizzato da Automattic, casa madre e autrice di WordPress. Tra le sue principali caratteristiche abbiamo che:

  • rimuove tutti i dati non necessari (ad esempio commenti cancellati o non approvati, commenti spam e dati obsoleti) oltre ai pingback e ai trackback, quindi opzioni transitorie scadute.
  • Compila e deframmenta le tabelle MySQL.
  • Comprime le immagini esistenti e automaticamente quelle nuove.
  • Mostra le statistiche del database e dei potenziali risparmi.

Come hai visto aiuta anche nella compressione delle immagini oltre che a provvedere alla manutenzione del database.

Ottimizzazione sito wordpress

Possiamo aiutarti con un intervento di ottimizzazione personalizzata per posizionare il tuo sito WordPress nelle più alte posizioni di Google.

Verifica cosa ti offriamo e chiedi un preventivo.

OTTIMIZZAZIONE DELLA VELOCITA' DI CARICAMENTO

Plugin per ottimizzare la cache del sito WordPress

Concludo la serie di plugin WordPress per ottimizzare un sito web, con quelli dedicati alla gestione della memoria cache.

Com’è noto i siti web realizzati con i CMS vengono definiti dinamici, questo non perché contengano immagini in movimento o dei video, bensì perché sono spesso aggiornati con nuovi contenuti e perché permettono l’interattività con i visitatori (commenti, etc).

Grazie a questi plugin ciò che non è statico lo diventa momentaneamente, quindi viene memorizzato sul server. In questo modo il contenuto è pronto per essere caricato e presentato agli utenti in tempi brevissimi.

Le operazioni che svolgono questi plugin sono perciò essenziali in un’ottica di ottimizzazione e posizionamento dei siti WordPress, perché rendono più veloce la visualizzazione dei contenuti e rispondono alle richieste di best pratices di Google. Il tuo sito ha solo da guadagnarci.

I plugin consigliati per la gestione della memoria cache

Alcune delle funzioni più importanti di questi plugin

Le funzionalità e le possibilità di impostazione che offrono questi tre plugin WordPress sono così tante che è praticamente impossibile descriverle brevemente.

Per questo nelle note sottostanti mi sono limitato ad evidenziare per ognuno alcune caratteristiche tra quelle dichiarate dai produttori.

Il plugin per la cache di Automattic installato 2 milioni di volte

WP Super Cache genera file html statici partendo dalla parte dinamica del sito. Dopo aver generato la parte html il server web servirà quel file invece di elaborare gli script PHP, più pesanti e lenti da caricare.

I file statici in html vengono così resi disponibili per la maggior parte degli utenti, in particolare per:

  • utenti che non hanno effettuato l’accesso,
  • quelli che non hanno lasciato commenti nel blog,
  • utenti che non hanno visualizzato un post protetto da password.

In pratica il 99% dei visitatori vedrà file html statici.

Il plugin con oltre un milione di installazioni attive

WP Fastest Cache dalla sua pagina sul repository di WordPress spiega che:

  • tutti i file cache vengono cancellati quando viene pubblicato un post o una pagina,
  • l’amministratore può cancellare tutti i file memorizzati nella cache dalla pagina delle opzioni, così come file css e js minificati dalla pagina delle opzioni,
  • sempre l’amministratore può anche bloccare la cache per pagine o post specifici,
  • tutti i file memorizzati nella cache possono essere eliminati ad un momento stabilito,
  • il plugin ha supporto SSL, CDN e Cloudflare,
  • inoltre ha funzione di preload cache, cioè crea istantaneamente la cache di tutto il sito.

Il terzo plugin per la cache (anche lui oltre 1 milione di installazioni)

Anche nel caso di W3 Total Cache stiamo parlando di un plugin di alto livello, non difficile da impostare che fa ottimamente il proprio lavoro.

Un riassunto delle caratteristiche fornite dal produttore dice che:

  • è fornito di supporto alle Accelerated Mobile Pages (AMP) e SSL,
  • nella cache memorizza:
    • pagine e post minimizzati e compressi, nella memoria o su disco,
    • CSS e JavaScript minimizzati e compressi, in memoria, su disco o su CDN,
    • feed (sito, categorie, tag, commenti, risultati di ricerca) in memoria, su disco o su CDN,
    • pagine dei risultati di ricerca, in memoria o su disco,
    • oggetti del database, in memoria o su disco,
    • oggetti, in memoria o su disco,
    • frammenti di codice, in memoria o su disco,
    • minificazione di post e pagine e feed.

Creazione sito wordpress standard completo

SitiWeb-WP realizza siti WordPress a PREZZO FISSO per configurazioni STANDARD.

Sono siti COMPLETI e PROFESSIONALI, ideali per le piccole attività.

Visita la pagina, scegli tra le offerte e richiedi subito il tuo nuovo sito!

Come posizionare un sito web WordPress

Conclusioni

Quella vista oggi è solo una piccolissima parte dei plugin di WordPress esistenti. Le funzioni alle quali assolvono sono infatti tra le più disparate e rispondono ad esigenze e bisogni diversi, sia per gli sviluppatori che per gli utenti.

Riguardo a quanto presentato in questo articolo si tratta di alcuni tra i plugin WordPress più efficaci per ottimizzare e posizionare il tuo sito web su Google, anche se naturalmente non sono gli unici e in futuro potranno arrivarne altri.

Installare e impostare quelli elencati in modo corretto ti permetterà di raggiungere i risultati che desideri.

Vuoi il tuo sito ottimizzato e posizionato su Google?

SitiWeb-WP si occupa di tutto ciò che riguarda un sito WordPress: dalla realizzazione alla manutenzione, dall’ assistenza alla gestione.

Se hai necessità di indicizzare e posizionare il tuo sito su Google possiamo ottimizzarlo per te.

Se vuoi sapere di più e sei interessato ad un nostro intervento, contattaci.

One Comment

  1. My spouse and I stumbled over here from a different web page and
    thought I may as well check things out. I like what I see so now i’m following you.
    Look forward to finding out about your web page repeatedly.

    my web page … Quiz (Lorenzo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Accetto la Privacy Policy